I biancocelesti superano il Sassuolo con due reti pur non giocando in modo eccellente.

Milinkovic e Immobile stendono i neroverdi e lanciano la Lazio alla quarta vittoria di fila in Serie A.

La Lazio parte male e dopo 6 minuti subisce il vantaggio del Sassuolo con Caputo.

Traorè serve Djuricic scattato in profondità, il serbo pesca Caputo solo in mezzo all’area che controlla e batte Reina con il sinistro.

Grave errore corale della Lazio che lascia troppo spazio tra la difesa e il centrocampo e si fa infilare dalla velocità dei neroverdi.

La Lazio reagisce con Correa che entra in area ma trova la deviazione di Ferrari sul suo tiro.

Gli uomini di Inzaghi non sembrano in gran forma ma, al 25 esimo, Milinkovic trova il gol del pareggio con un colpo di testa da centro area dopo il corner battuto da Correa.

Dopo il pareggio la Lazio prende coraggio ma non riesce a creare grandi occasioni anche grazie alla solidità difensiva del Sassuolo.

Il primo tempo finisce con i capitolini che hanno il pallino del gioco in mano ma non riescono a creare grandi occasioni.

La seconda frazione di gioco vede il Sassuolo partire meglio -come nel primo tempo- e la Lazio provare a girare il pallone in cerca degli spazi giusti.

Quando il Sassuolo cerca di addormentare il match, la Lazio segna il gol del vantaggio.

Marusic scappa a Muldur sulla sinistra e serve Immobile a centro area, il campano calcia con il destro e mette il pallone all’angolino dove Consigli non può arrivare.

Dopo il vantaggio la Lazio prova ad abbassare i ritmi ma il Sassuolo guadagna campo.

I neroverdi, pur avendo guadagnato tanto campo, non riescono ad essere pericolosi e la Lazio ha addirittura la possibilità di fare il terzo gol ma Escalante si fa ipnotizzare solo davanti a Consigli.

Sono tre punti fondamentali perchè la Lazio vince una partita molto difficile pur non giocando così bene e accorcia ancora la classifica anche senza Luis Alberto e Luiz Felipe.