Stasera si chiuderà la 25° di Serie A con il posticipo tra Parma e Inter. Le dirette concorrenti della Lazio, per un piazzamento Champions, hanno vinto tutte ad eccezione del Napoli, raggiunto al 95′ da un gol di Caputo. Questa mattina, ai microfoni di Radiosei, è intervenuto Massimo Piscedda, ex difensore biancoceleste, il quale ha fatto il punto sulla giornata appena giocatasi e sui prossimi impegni delle aquile.

“Non mi aspettavo che il Napoli vincesse, in difesa non sono messi bene. Buona gara per l’Atalanta, mentre il Milan ha steccato la partita.

La Lazio rischia di poter far retrocedere il Torino. La vittoria di ieri del Cagliari ha riacceso la lotta per la salvezza. L’errore principale che ha commesso Di Francesco secondo me, è stato quello di non aver dato una solidità mentale alla squadra, mentre Semplici ha lavorato molto su quello e i risultati si vedono. Simeone a mio parere non può giocare come unica punta, perché è un attaccante che realizza pochi gol. Torino e Cagliari si sfideranno fino alla fine per rimanere in A.

La Juventus non credo ritenga la sfida contro la Lazio più semplice di quella con il Porto. I bianconeri non snobberanno la gara, perché vorranno proseguire in tutte le competizioni. Hanno delle ottime alternative, anche se dovessero fare turnover. Morata se me lo dessero lo prenderei subito”.