Pino Wilson, su Gold TV, ha commentato la partita di ieri. Ecco le sue parole :

Il primo gol lo abbiamo preso su un rigore inventato ma al settimo minuto, c’era tutto il tempo per potersi riprendere. Siamo capitati in una giornata storta in cui giocatori importanti come Leiva Luis Alberto sono un po’ mancati, poi il Napoli ha azzecato la partita e le è riuscito un po’ tutto. Va detto anche che c’è stata la complicità di Reina in almeno due occasioni, ma i partenopei al di là del rigore inventato dal Var hanno giocato meglio di noi. La nostra difesa non aveva i tempi giusti per contenere le mezze punte in campo mentre sulle fasce il Napoli allo stesso tempo lavoravano molto bene: Di Lorenzo ha fatto il padrone dalla sua parte, ad esempio. Hanno vinto tatticamente. Champions compromessa? Assolutamente no, abbiamo gli stessi svantaggi di punteggio che avevamo prima ma nessuna altra squadra è andata in fuga. Dobbiamo giocare sempre a vincere e mi auguro che già con il Milan quest concetto torni ben chiaro nella mente di tutti. La Lazio stava facendo bene, una sconfitta a Napoli ci può anche stare“.

SULLA Superlega – Grande provocazione da parte di questi club, poi una volta subita la reazione del mondo del calcio sono rientrati con formule contraddittorie. Le parole di Ceferin su Agnelli sono davvero chiare, del resto la corsa al soldo era quasi scontato che avvenisse e tutti si sono accorti di cosa stava succedendo, basta vedere le cifre che JP Morgan aveva messo sul tavolo: tutti avrebbero sanato bilanci di certo non idilliaci. Mi auguro che si siano tutti resi conto dell’errore fatto perché poi si penalizza il mondo del calcio, creando divario tra i club che hanno disponibilità economica e quelli che non la hanno. Non credo che la Uefa applicherà sanzioni nei confronti di queste squadre, si vorrà chiudere il discorso e ricominciare“.