Inzaghi nel post partita ai microfoni di Dazn: “I ragazzi sono stati bravissimi, abbiamo segnato quattro gol e potevamo farne altri. Sono contento di essere allenatore di questo gruppo, siamo lì e ci proveremo fino alla fine sapendo che per il quinto anno di fila saremo in Europa. Vogliamo però essere tra le prime quattro e ci proveremo. Il Genoa è un’ottima squadra e se per 80 minuti siamo stati bravissimo a contenerli negli ultimi dieci loro ci hanno creduto e abbiamo sofferto. Ci sta, il Genoa è una squadra di Serie A. Abbiamo creato tanto, siamo in un ottimo momento e i ragazzi sviluppano un bel calcio. Abbiamo vinto meritatamente nonostante la sofferenza degli ultimi minuti. Vogliamo vincerle tutte, abbiamo fatto un girone di ritorno quasi perfetto dopo che all’andata abbiamo perso qualche punto. Avevamo voglia di fare un bel girone in Champions, una volta agli ottavi abbiamo perso Luiz Felipe e Radu che sono due giocatori difficili da restituire. RinnovoFiniremo queste partite al meglio e ne parleremo con calma con il presidente, lui ora ha tante cose personali da sistemare. Faremo tutto senza nessun problema. La nostra stagione è stata meravigliosa come negli ultimi cinque anni, questa squadra l’ho presa che era arrivata ottava. L’auspicio è quello di costruire la squadra più forte possibile ma l’importante è essere lì con le altre”. Il mister ha parlato anche ai microfoni, di lazio style channel: “Avendo visto giocare i ragazzi, posso dire poco, potevamo fare qualche gol in più, Perin è stato bravissimo. Con il rigore gli abbiamo dato coraggio, ma che posso dire, abbiamo fatto il record di vittorie della storia della Lazio in casa, devo fare i complimenti alla squadra, anche se gli ultimi minuti andavano gestiti diversamente. Adesso avremo sei giorni per preparare la partita di Firenze, poi restano e le ultime quattro a tre giorni di distanza l’una dall’altra, siamo in ritardo ma con questo ritmo possiamo giocarcela fino alla fine. Correa? Quando si riesce ad allenare senza problemi è straordinario, ha ottime qualità, riesce a fare gol e si mette al servizio della squadra. Il blackout? 80’ sono stati fatti bene, fino al rigore avevamo limitato il Genoa, che ha giocatori importanti. Gli ultimi minuti ci hanno dato pressione, ma che posso dire a questo gruppo”.