A TE….

Nell’aria si sente…qualcosa sta cambiando si avverte ANSIA, dimentichiamo che questa sera abbiamo una partita, ma la testa è li’ al DERBY.

Er tifoso non pensa,  non ragiona, sa solo che sara’ una settimana dura, dimentica tutto, non ascolta E non si toglie più l’avere della paura a meno che non si ricordi com’era.

L’occasionale  non ne capisce lo stato, parla critica e non capisce, perchè alla fine è un Laziale “derivato”,  o meglio conosciuto come er “Gettonato”.

Scrivi scrivi e te lamenti, e dai a noi dei Dementi, ti perdono e non ti rispetto perchè in fondo in fondo sei un “Inetto”..

Niente Bavaglio fratello, quello che penso  te lo dico, ma senza punta er Dito.

Tu invece scrivi e spari veleno contro giocatori tecnico e societa’, ma “er core” n ‘do sta?

Ti voglio ricordare: “Meglio il pianto di una sconfitta, che la vergogna di non aver lottato”

Ho pianto o goduto, ma posso dire “ci sono stato” e non sono mai scappato.

Il resto è tutto vero, la notte prima non se dorme, il giorno dopo non ti senti nemmeno le gambe, e tutto questo per un Amore grande.

Alla fine sai che ti dico, non giudicare se non puoi Amare, io ho scelto la mia LAZIO.

TU CONTINUA A SCRIVE…….

AVANTI LAZIO!!

AVANTI ULTRAS!!