Ciao,
sono uno dei tanti tifosi della Lazio, volevo scriverti per sapere a quale categoria ed a quale ” patente ” di laziale io appartenga.Sento tutti i giorni nelle radio ed in Tv ma anche al bar durante un caffe’ la sfida a chi sia piu’ laziale di un’altro.
Se vai allo stadio sei un VERO tifoso se resti sul divano non lo sei oppure lo sei un po’ di meno. Sento sempre le solite ” scuse ” la crisi…la famiglia…il cane che non si puo’ lasciare da solo a casa…la pigrizia da pochi ammessa.Vorrei dirti la mia situazione se me lo permetti: volere e potere;  faccio tanti sacrifici  per le cose che veramente mi sono a cuore e non parlo solo di Lazio, faccio buffi se necessario ma, per fortuna al momento non li ho dovuti fare per questa mia passione.

Ho sempre saputo gestire per fortuna le mie risorse in modo accurato facendo due lavori dove il secondo con molti sacrifici d’ore strappate alla mia famiglia mi permette poi d’ essere presente la domenica allo stadio, ho fatto l’abbonamento mettendo quei soldi da parte 2 mesi prima l’ apertura della suddetta campagna perche’ la Lazio e’ una mia priorita’.

Vedo, incontro e sento tanta e troppa gente che e’ molto piu’ fortunata di me finanziaramente che potrebbe veramente far tanto per quello che loro chiamano amore per la Lazio ed invece si incattiviscono in radio e nella vita ,sputando veleno contro chi allo stadio ci va con enormi difficolta’, contro colui che e’ sempre presente anche in trasferta e se mi permetti persone come queste forse sono un po’ piu’ tifosi di altri.

Chi va allo stadio sempre non va senza sacrifici ma lo fa sicuramente perche’ ha un’ amore piu’ forte dimostrandolo con la sua presenza perche’ come in amore se non c’e’ la presenza poi finisce.

Sono un uomo normale come tanti ma, gente come noi, sa quello che vale sa quello che puo’ dare e sa quello che ha in tasca ed in base a questo si comporta e si muove.
Noi siamo pieni dentro e quello che ci riempie di piu’ e’ la passione per quei meravigliosi colori e per quella maglia.

Dopo tutto cio’ scritto quale patente mi darai? Come mi chiamerai? Amore vuol dire sacrificio, amore vuol dire essere presente e se quella presenza ti fa litigare a casa od al bar ben venga se fatto nel nome della nostra lazio. Se non sei pronto a far battaglia per quello in cui credi di piu’ allora forse il problema non e’ la Lazio ma tu stesso dentro.

Grazie per la tua attenzione a queste mie parole scritte, t’aspetto allo stadio per un sincero abbraccio.

Un tifoso qualunque.