Solo per te:

È necessario fare una premessa la storia che stiamo per raccontare affonda le sue radici lontano nel tempo.

Appartiene ad un Calcio che non c’è più, fatto di palloni di cuoio e magliette attillate di lana pesante.

Quel calcio era passione, passione popolare e soprattutto ha consegnato all’immaginario collettivo dei miti e alla storia dei primati ancora imbattuti.

Uno su tutti è quello di Silvio Piola, che ancora oggi è il miglior marcatore della Serie A di sempre con 290 reti, di cui 159 segnate con la maglia della gloriosa SS LAZIO 1900, che indossò’

per 9 anni.

Ma oggi 30.10.2021, qualcosa è successo, un altro grande Bomber della SS LAZIO 1900 ha agganciato il RE a quota 159 reti in soli 5 anni, 4 di meno dell’indiscusso Silvio Piola.

Quel ragazzo si chiama Ciro Immobile, il nostro amico a volte fragile ma sempre determinato ad affrontare anche il brutto che la notorietà’ a volte ti porta a conoscere.

Infatti nel calcio moderno a differenza del passato, ti devi misurare anche con una stampa becera e pennivendoli al soldo dei loro gestori, o meglio servi dei loro padroni.

Devi sapere caro Ciro, che il mestiere di scrivere prima che talento richiede una qualità ancora più importante, l’onesta intellettuale.

È grazie a quella che costruisci la tua credibilità, che non può essere inficiata né dagli interessi economici, né dal rischio di deludere i propri lettori.

È proprio quando cedi a una di queste tentazioni, che le loro parole diventano talmente leggere, fumose e prive di senso.

Perché quando alcuni pennivendoli scrivono cazzate dovrebbero redimersi, ma non deve essere una possibilità o un’eventualità ma un dovere assoluto.

Ma tu hai risposto sul campo dopo aver conquistato la scarpa d’oro, hai scritto un’altra pagina di storia che alcuni devono solo limitarsi a leggere.

Idolo indiscusso di una tifoseria che ti ha accolto con qualche scetticismo, tu sei riuscito a conquistare a suon di gol, con la tua umiltà’ e generosità’.

Caro Ciro, infinitamente Grazie per tutto quello che ci hai regalato, e continuerai a regalarci.

Non abbiamo alcun dubbio di aver meritato i nostri nemici, ma siamo sicuri di aver meritato i nostri amici.

Sempre in difesa di ciò’ che ci appartiene dal 1900.

Grazie

S.F.L.