Il fuoco amico sta a indicare, nel gergo militare, quella situazione in cui soldati o mezzi vengono a trovarsi sotto il fuoco delle proprie batterie o di quelle alleate.

Chiaro, no? Ecco dove peccano i tifosi ( chiamiamoli cosi’ per par condicio )  della Lazio. Ormai e’ un tiro al bersaglio continuo che grava su tutto l’ambiente biancoceleste, ogni qualvolta la squadra perda o faccia una prestazione sotto tono.

Dopo Lazio-Juve di Sabato 20 Novembre sono salite le ire dei Laziali(oni) e sono scesi da quel famoso carro tanti tifosi che avevano giurato alleanza incondizionata alla Banda Sarri. Non e’ la prima volta e purtroppo non credo sara’ neanche l’ultima anche se una speranza, ultima a morire ce l’ho!

Radio, trasmissioni televisive e chat laziali sono inondate da messaggi ed opinioni che neanche il piu’ acerrimo tifoso d’oltre Tevere direbbe contro la Lazio figuriamoci contro la propria squadra. Purtroppo chi spara sto fuoco amico sono proprio alcuni conduttori che presi dalla ” microfonite ” nota malattia che prende per mania di protagonismo, per far ” audience ” e prendere un maledetto ” like ” sparlano a sfavore della Lazio. Questi poi sono seguiti dalla massa di pecoroni che per andare contro Lotito, Tare ed il raccatapalle sotto la Nord si aggregano nella gogna non difendendo la Lazio invece affonsandola ancora di piu’.

Chi non ha visto una direzione di gara a FAVORE dei bianconeri Sabato su ogni punto di vista e’ in malafede e, preferisce che la Lazio perda per poi lamentarsi invece di vincere e godersi la vittoria. Si, perche’ anche dopo vittorie eclatanti come nel derby o contro l’ Inter i Laziali(oni) sono riusciti a non godersi i momento.

Sinceramente, noi Laziali(veri) non abbiamo bisogno di voi ed del vostro fuoco amico e ci farebbe un enorme piacere se vi terreste le inutili opinioni nelle vostre menti antilaziali.

Se poi, veramente non riuscireste a tenere la bocca chiusa allora ecco un suggerimento: indirazzate quel ” fuoco ” contro chi offre banane  ad un suo giocatore ma lo fa solo goliardicamente mentre noi condannati per un coro a Bakayoko, a chi ci vieta una trasferta in terra francese perche’ brutti e cattivi mentre una partita domenica e’ durata 110 secondi in Francia, a chi ha voluto fortemente l’ allontanamento di Juan Bernabe’ per un gesto, forse sbagliato ma dettato dalla foga ed inebriamento del momento vittorioso della Lazio, a chi in Polonia ha arrestato innocenti tifosi Laziali e trattenuti per 45 giorni solo perche’ camminavano per strada e solo perche’ Laziali, a quei tifosi e societa’ che hanno permesso a quei padri di famiglia che si sono trovati in terra tedesca che venissero malmenati e derubati dei propri indumenti per poi esibirli come cimeli di guerra nella loro curva, contro quei tifosi che fanno ogni domenica i stessi cori che facciamo noi in Curva ma noi veniamo chiusi da UEFA e FIGC mentre a loro non viene fatto nulla.

Ecco dove dovete indirazzare quel fuoco e la vostra rabbia ed energia! Non contro di quello che voi, dite, di amar di piu’!

FORZALAZIO CARICA!