Ennio Ricanelo, inviato speciale dal Brasile.

Tragedia, difficile trovare parola più attinente per definire quello che è successo in Brasile in questa ultima settimana. Venerdì 22 Luglio, Renan Victor, il difensore centrale dei Red Bull Bragantino, è stato coinvolto in un grande e drammatico incidente automobilistico.

Il calciatore ha investito con la propria auto un motociclista e causato la morte di Eliezer Pena, che era in trasferta per lavoro. L’incidente è avvenuto nella strada che collega Bragança Paulista alle città vicine.

Quando sono arrivati i poliziotti hanno trovato Renan con evidenti sintomi di ubriachezza e all’interno della macchina hanno trovato una bottiglia di bevanda alcoolica. Inoltre il difensore si è negato di fare il test per appurare se avesse il tasso alcoolico superiore a quello consentito.


A Renan hanno contestato un crimine senza poter avvalersi della cauzione , perchè oltre all’omicidio in se stesso causato dall’incidente , non aveva nemmeno il permesso per poter guidare a causa delle innumerevoli infrazioni di guida commesse in precedenza.

Cosi il giovane calciatore è rimasto in carcere fino a sabato, quando l’udienza di custodia ha permesso la sua scarcerazione pagando una somma di 242 mila reais (44 mila euro circa) che verranno assegnati ai familiari di Eliezer.

In questo modo Renan potrà rispondere al processo in libertà, ma nello stesso tempo non potrà uscire dal Brasile durante tutto il periodo dell’inchiesta. Lui ha affermato che al momento dell’incidente non era al volante ubriaco ma aveva avuto un colpo di sonno che poi ha causato l’incidente stesso.

Il giovane Renan, classe 2002, ha 20 anni ed è stato scoperto per il calcio nel settore giovanile del Palmeiras. Con la squadra biancoverde ha vinto 2 volte la Libertadores ma a causa del suo comportamento non proprio professionistico in campo e fuori, ha perso terreno nelle gerarchie dell’allenatore della prima squadra.

Così, all’inizio della stagione è stato mandato in prestito ai Red Bull Bragantino, ma dopo l’incidente la stessa ha rescisso immediatamente il contratto con il giocatore e lo stesso farà il Palmeiras appena sarà possibile.

La vittima Eliezer ha lasciato la moglie, Isabello Seballo, e due figlie. Lui era tifoso del Palmeiras e questo ha mosso la tifoseria intera della squadra di Sao Paolo a creare un fondo online per aiutare la famiglia del povero Eliezer, e fino ad oggi sono stati raccolti più di 30 mila reais (5.300 euro circa) che andranno interamente alla sua famiglia.