Lo Stadio Flaminio si farà. Lo annuncia con emozione – la stessa di tutti i laziali – Francesco Cuomo, da anni in prima linea sul rilancio della struttura.

In diretta durante “Forza Lazio Carica”, trasmissione in onda all’interno del canale YouTube “La Voce Dei Laziali”, Francesco Cuomo lancia l’esclusiva sullo Stadio Flaminio, da sempre legato alla storia della Lazio e della sua tifoseria.

“Ad oggi vi posso dare una percentuale: siamo all’80%, per dirvi ormai è fatta si aspettano le firme. Le parti si sono incontrate: il Sindaco Gualtieri ha incontrato il Presidente Lotito, più di una volta. Vi è stato anche un sopralluogo di entrambi al Flaminio, e il presidente Lotito ha ricevuto i carteggi relativi agli obblighi e ai vincoli per il rifacimento della struttura.”

Una notizia che riempie di gioia i tifosi biancocelesti, affettivamente legati allo stadio Flaminio. Accantonate le difficoltà (solo apparentemente) condizionanti – vincoli archeologici, vincoli di tutela del Ministero per i beni e le attività culturali – vi è ora l’impegno concreto affinché gli interventi rispettino la struttura, l’impianto originario nonché le sue finiture.

“Il Comune di Roma vuole risolvere il “problema” Flaminio (dopo diversi anni di abbandono, lo stadio versa oggi in uno stato di degrado ed è stato posto sotto specifica tutela di conservazione dalla Soprintendenza Speciale Archeologia, Belle Arti e Paesaggio di Roma nel 2018, ndR), la Lazio – ormai ufficialmente – vuole il Flaminio, di conseguenza nessuno ora si oppone al progetto laziale avanzato sulla struttura”, prosegue Francesco Cuomo. “Il progetto ufficiale prevede il rispetto il vincolo posto sulla tribuna dove c’è la copertura, che non può essere modificata. La tribuna verrà modernizzata, mentre il resto dello stadio – rispettando lo skyline del Flaminio – vedrà molto probabilmente la costruzione di un secondo anello superiore. La capienza sarà tra i 30/35000 posti, garantendo perciò una cornice di pubblico impattante ad ogni partita”.

La posizione dello Stadio Flaminio è strategica, sotto tutti i punti di vista. Può diventare un polo di attrazione, non solo per i tifosi della Lazio: “Si può pensare di creare una cittadella dello sport, posta in una zona favorevole anche per il turismo. Sarà possibile costruire parcheggi, oppure raggiungere agevolmente la struttura attraverso il trasporto pubblico – lo Stadio Flaminio è servito dalla metropolitana, due linee tram e tre linee autobus”.

Vuoi (ri)ascoltare l’intervento di Francesco Cuomo? Clicca qui e rivivi la diretta sullo Stadio Flaminio: https://youtu.be/2S82WAnxbDM